RADICI

RADICI "Relazione tra l'Artigianato e le Dinamiche di Sviluppo del Territorio Toscano"


Il progetto "RADICI" persegue l'obiettivo di organizzare una rete di soggetti che riescano a sviluppare attività di trasferimento tecnologico e di diffusione dell'innovazione nel settore economico dell'artigianato toscano affinchè trovi una sua integrazione con tutti gli altri settori economici presenti sul territorio. Il seguente progetto ha voluto analizzare e sviluppare un settore assai importante per l'economia di una Regione come la Toscana, nei secoli illuminata dall'attività dei suoi artigiani. Nel variegato mondo dell'artigianato toscano si riconoscono forme di produzione tradizionale (artigianato tradizionale) dove emergono professionalità, innovazione e creatività, ma anche forme di un artigianato artistico dove la creazione e produzione porta ad opere di elevato valore estetico che si rifanno ad un patrimonio storico culturale del territorio e che per la maggior parte vengono svolte con tecniche manuali di elevata specializzazione. Il progetto "Radici" propone di sviluppare questa particolare attività dell'artigianato artistico in rapporto alle dinamiche dello sviluppo del territorio dove gli artigiani operano. Attraverso un'attenta analisi del settore dell'artigianato artistico sul territorio, affiancata da un "censimento" delle presenti attività promozionali avviate dalle imprese o esistenti sul territorio come per esempio Fiere, Mostre etc., verranno individuate nuove catene di vendita attraverso specifici modelli di promozione per i prodotti artigianali artistici che verranno integrati con i diversi settori economici. Si pensi al settore agroalimentare e turistico, oppure al settore culturale dei Musei, o al settore che impiega nuove tecnologie come per esempio vetrine virtuali. I risultati di questa precisa analisi saranno da un lato utili a tutti gli enti preposti alla valorizzazione e lo sviluppo del territorio e dall'altro serviranno agli artigiani stessi che beneficeranno di un'intensa attività di comunicazione attraverso i mezzi che gli enti metteranno a disposizione (siti web, periodici di categoria etc.). Il sostegno alle attività artigianali che il progetto si prefigge non avrà ricadute esclusivamente economiche per il settore, ma anche ricadute sociali, culturali ed ambientali, si pensi al mantenimento di talune tecniche di lavorazione artistica oramai destinate a scomparire, oppure alla possibilità di un artigiano di mantenere la propria occupazione nel posto in cui vive senza dover cercare un nuovo mercato dove piazzare le proprie produzioni e infine si consideri il fatto che la maggioranza delle produzioni artistiche toscane provengono dallo sfruttamento di risorse locali, accorciando una filiera che porta all'inevitabile riduzione dei trasporti se mantenuta e intesificata.

GRUPPO DI LAVORO

  • Istituto di Biometereologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Firenze). Capofila del progetto.
  • Fondazione per il Clima e la Sostenibilità (Firenze)
  • Fondazione di Firenze per l'Artigianato Artistico
  • Associazione dei GAL Toscani "Assogal Toscana" che rappresenta

          - GAL Far Maremma scrl

          - GAL Appennino Aretino scrl

          - GAL Garfagnana Ambiente e Sviluppo scrl

          - GAL Siena scrl

          - GAL Sviluppo Lunigiana scrl

          - GAL Start srl

          - GAL Etruria scrl

  • Comunità Montana Amiata Val d'Orcia
  • Fondazione Musei Senesi
 
More Info

Guardare più lontano

Condividere il futuro

Strategie Innovative

Capacità Toscane